Permanente capelli, ritorna di moda … ma senza danni collaterali

Finalmente una buona notizia per chi si appresta al matrimonio … e ha i capelli ricci. La moda è ciclica e le tendenze ritornano. Dunque, care lettrici dai capelli ricci, potete tirare un sospiro di sollievo: finalmente tocca a voi! Ad affermarlo sono alcuni tra i più famosi hair stylist mondiali, che parlano di valorizzazione del volume dei capelli.
Ma anche per chi non ha i capelli ricci ci sono buone notizie. La tecnologia è avanzata, anche in fatto di capelli, ed oggi è possibile praticare la permanente capelli senza danneggiare la struttura del capello stesso.

Permanente capelli: un ritorno agli anni Ottanta?

Non proprio. Quando parliamo di permanente capelli non dovete immaginare quelle chiome super vaporose che avevano le vostre mamme e zie. Si parla di valorizzazione dei volumi, è vero, ma entro certi limiti. Il riccio che andrà di moda nel 2018 è molto più simile ai beach waves che ad un cespuglio. Diciamo che si tratterà di un effetto spettinato che non partirà però dalla radice e che lascerà i capelli morbidi sul viso.

 

Le nuove tecniche per una permanente capelli
…  non invasiva

Permanente capelli di nuovo di moda, ma senza danni collateraliSe un tempo concedersi una permanente capelli per vedersi diversa era rischioso, oggi le cose sono cambiate. A danneggiare la struttura dei capelli era infatti, fino a qualche anno fa, la possibilità di praticare una permanente esclusivamente a base di ammoniaca. Ed il problema diventava ancora più grave quando al trattamento del capello liscio (che doveva diventare riccio) veniva accostato anche una nuova tinta di capelli. La vecchia tecnica di ricolorazione di capelli, associata a tipologie classiche ed ormai superate di permanenti, poteva generare dei danni irreversibili ai capelli trattati. A quel punto per rimettere in sesto la situazione bisognava soltanto optare per un taglio corto, se non cortissimo.

Oggi, invece, si può optare per una permanente capelli priva di ammoniaca, o con bassa percentuale della sostanza. Inoltre, esistono prodotti che preservano la struttura del capello, come l’Olaplex . Questi prodotti non fanno altro che moltiplicare i ponti bisolfuri, cioè i legami chimici presenti a livello molecolare nei capelli che si danneggiano quando facciamo una permanente. Il risultato è quello di capelli meno spenti e più naturali.

 

Leggi anche:

Make up nude o glitterato per la primavera-estate 2018
Make up nude o glitterato per la primavera-estate 2018
Acconciature sposa 2018, torna il semiraccolto
Acconciature sposa 2018, torna il semiraccolto
Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Google+
http://www.sposacittamagazine.it/permanente-capelli-ritorna-di-moda-ma-senza-danni-collaterali/
Twitter
PINTEREST
LINKEDIN
INSTAGRAM
News Reporter
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial